giovedì 4 dicembre 2014

PRIMO TROFEO VITTUONE CUP


Vittuone Cup : una due giorni di sport e amicizia
 
 

Venti compagini provenienti dalla Lombardia , dal Veneto, dall’ Emilia e dal Piemonte , 47 partite disputate , quasi duecento atleti “speciali”scesi in campo divisi in quattro livelli ( molti dei quali ospitati per la notte di Sabato presso la sala messa gentilmente a disposizione dall’ Oratorio ), sono i numeri del Primo Trofeo Vittuone Cup , meeting di calcio a 5 e calcio unificato organizzato dall’ Acc Calcio Vittuone in collaborazione con l’ associazione I Quadrifogli di Vigevano e Special Olympics Italia e con il patrocinio del Comune di Vittuone, andato in scena Sabato 4 e Domenica 5 Ottobre presso il Centro Sportivo Pertini di Vittuone . Una due giorni di sport e amicizia caratterizzata nella giornata di Sabato inizialmente dallo svolgimento dei  test di valutazione che hanno permesso di dividere le squadre in livelli omogenei , proseguita con le partite dei vari gironi su quattro campi e terminata con la sfilata per le vie cittadine di tutte le delegazioni ufficiali e quelle delle numerose associazioni che hanno collaborato per la buona riuscita dell’ evento. Preceduto dalla banda e dalla majorette il numeroso corte si è diretto in piazza del Comune dove ,accolto dal Sindaco e dalle autorità, è stato protagonista di una emozionante cerimonia di apertura culminata con l’ accensione del braciere olimpico dopo una applauditissima fiaccolata la cui torcia è stata portata da alcuni atleti “speciali” accompagnati da una numerosa rappresentativa di giovani giocatori dell’ Acc Calcio Vittuone .Sabato sera di puro svago e divertimento con le staffette miste 4 per 100 organizzate dalle società di atletica locali e , dopo cena , balli e canti grazie alla presenza di una band e di una scuola di danza. La giornata di Domenica ha visto il susseguirsi di numerose partite caratterizzate da buoni gesti tecnici e atletici , da tanta grinta e voglia di dimostrare sul campo tutto il proprio valore ma soprattutto da un grande fair play che ha permesso a tutti gli atleti di potersi esprimere indipendentemente dalle proprie difficoltà intellettive , relazionali o motorie . Degno di rilievo il girone di calcio unificato con in campo nella medesima compagine giocatori con e senza disabilità e che ha registrato la presenza come atleti partner di campioni che hanno calpestato i più importanti campi di Serie A quali Luigi Sala e Giuseppe Cardone . Cerimonia di premiazione con le autorità locali , con i numerosi sponsor il cui contributo è stato indispensabile , con i rappresentanti della Sodexo i cui squisiti pasti sono stati apprezzati da tutti i partecipanti e con tutte le associazioni che hanno collaborato attivamente affinché questi meravigliosi atleti abbiano avuto la possibilità di vivere due giorni di sport e amicizia , uno sport ritenuto diverso da molti , ma per chi ha avuto la possibilità di conoscerlo e quindi apprezzarlo , diverso perché ancora ricco di sani principi e valori come forse era lo sport in origine . Come in ogni importante manifestazione si dovrebbe parlare dei risultati , ma in questo caso il compito è molto semplice in quanto l’ unico risultato da sottolineare in un torneo dove tutti gli atleti scesi in campo sono usciti vincitori indipendentemente dalle classifiche finali (ragazzi che oltre che sul terreno di gioco devono lottare quotidianamente nella vita contro indifferenza e pregiudizio ) si può sintetizzare nella domanda posta da tutti con occhi colmi di gioia e gratitudine al Presidente dell’ Acc calcio Vittuone Claudio Beretta e ai suoi collaboratori : “ quando lo rifate ? non vediamo l’ora”.

Nessun commento:

Posta un commento