lunedì 21 dicembre 2015

AUGURI


ACCADEMIA vs VHARESE


BOTTI DI FINE ANNO PER L' ACCADEMIA SPECIAL


  

Varcare i cancelli , entrare negli spogliatoi e calpestare il prestigioso manto erboso dello stadio Ossola di Varese , sede per sette anni di avvincenti partite di serie A , era già una emozione grandissima , se poi l’incontro faceva da antipasto alla partita tra Varese Calcio e Nazionale Artisti TV per favorire la raccolta fondi per Telethon la sensazione di vivere una giornata indimenticabile era ancora più nitida . Sabato 19 Dicembre , in un clima più primaverile che invernale , dopo un ingresso in campo degno delle squadre più blasonate con i giovani giocatori del Varese come accompagnatori e le formazioni lette dallo speaker , ecco scendere sui due campi a 8 in cui era stato diviso il rettangolo di gioco dello storico stadio varesino rispettivamente le due compagini del Vharese e le due del sodalizio tra l’ Accademia Vittuone Special e Cascina Biblioteca . Nonostante fossero al cospetto con i campioni nazionali in carica FISDIR , i leoni di Vittuone si sono imposti in entrambi gli incontri per 2 reti a 0 dimostrando finalmente un ottimo gioco di squadra e una discreta cattiveria sotto porta . Un grazie enorme alla società A.P.D.A.Vharese per la generosa e apprezzata ospitalità. Instancabili nella giornata di Domenica , presso la palestra del Lido di Milano , l’ Accademia Vittuone Special ha partecipato alla manifestazione organizzata da Sportabilia  che prevedeva una serie di partitelle 3 contro 3 , dimostrando anche in questa occasione la disponibilità a collaborare per la diffusione sul territorio dei valori di uno sport per tutti . Si chiude così un anno indimenticabile per la giovane compagine di Vittuone , contraddistinta non solo da successi sportivi , ma anche e soprattutto da importanti traguardi in ambito sociale . Per chi volesse maggiori informazioni può visitare il sito www.accademiaspecial.blogspot.it o la pagina facebook accademiaspecialvittuone.



martedì 15 dicembre 2015

ACCADEMIA SPECIAL vs SORRISO

QUANDO SI DICE "GOL MANGIATI"


Sabato 12 Dicembre nella quarta giornata del campionato Fifs Open sfida al vertice tra la capolista Sorriso e la terza in classifica , l' Accademia Special Vittuone al suo primo anno in un campionato ufficiale . Una sfida dal pronostico già scontato così come confermavano i primi minuti di gioco , dove il Sorriso si portava in vantaggio e andava vicino al raddoppio due volte . Da lì in poi però inaspettatamente iniziava il festival del gol sbagliato da parte del Vittuone : imprecisioni nell' ultimo passaggio , eccessiva frenesia e un pò di sfortuna portavano i leoni di Vittuone a fallire una decina di nitide occasioni da gol . Solo nel finale il bomber Stefano gonfiava la rete avversaria siglando il meritato pareggio. Stesso copione nella ripresa , dove nonostante la maggior precisione degli avanti dell' Accademia , risultavano ancora troppe le occasioni fallite sottoporta . Al termine dell' incontro il tabellone indicava un pirotecnico 5 a 5 con rete del pareggio del Sorriso a pochi secondi dalla sirena .Molti gli appunti segnati sul taccuino dello staff tecnico dell' Accademia , molto il lavoro ancora da fare , ma il rispetto per gli avversari dimostrato sul campo , gli abbracci dopo i gol segnati , il clima sereno e positivo nello spogliatoio sono un ottimo punto di partenza.






PRANZO DI NATALE

I NOSTRI RAGAZZI SI SONO DIMOSTRATI VERI CAMPIONI AFFRONTANDO RIVALI AGGUERRITI COME ANTIPASTI , PRIMI , SECONDI , CONTORNI , DOLCI E CAFFE' .


















lunedì 14 dicembre 2015

UN CAMPIONE DI UMILTA'


CRISTIAN SPINELLI : UN CAMPIONE DI UMILTA’

Domenica il nostro Cristian è stato premiato dal Comune di Arluno per meriti sportivi , l’atleta arlunese Cristian Spinelli infatti nel solo 2015 ha conquistato due medaglie d’oro ai Giochi Nazionali che si sono svolti a La Thuile dal 18 al 23 Gennaio e una medaglia d’oro e una di argento nei Giochi Regionali di Lavarone dal 19 al 22 Marzo nella disciplina Ciaspole ( racchette da neve ) . Non appagato, con la sua compagine di calcio dell’Accademia Special Vittuone , ha conquistato la medaglia d’oro nella Coppa Italia Fisdir a Lazzate , il gradino più alto del podio nella Coppa FIFS-FISDIR di Lainate e la medaglia d’oro ai Giochi Regionali di Vigevano , sia nelle vesti di portiere para tutto  che in quelle di cecchino infallibile dell’ area di rigore avversaria. Eppure Cristian quando si organizza un evento con umiltà chiede se può venire anche lui , eppure Cristian quando riceve dei complimenti abbassa lo sguardo e con dolcezza risponde sottovoce con un timido grazie , eppure Cristian nonostante i suoi innumerevoli successi sportivi non è ancora considerato da tutti un vero atleta. Come non sono considerati veri atleti tutti quei ragazzi che chi non li conosce veramente li definisce solo con il termine diversamente abili , atleti che settimanalmente si allenano con impegno e costanza nelle varie discipline e nel fine settimana si mettono i gioco per dimostrare a se stessi e alla persone che credono in loro che la diversità sta solo nell’apparenza e non certo nella sostanza. Un plauso quindi al campione Cristian ma anche a tutti i ragazzi come lui che insieme alle rispettive famiglie devono lottare quotidianamente contro indifferenza e pregiudizio di chi purtroppo considera ancora la diversità un problema e non una opportunità di crescita comune. Si invitano quindi tutte le persone che vogliono riscoprire i valori di uno sport vero e accessibile a tutti di avvicinarsi alle varie realtà del territorio , consapevoli che dopo sarà difficile distinguere chi dona da chi riceve.













mercoledì 9 dicembre 2015

ACCADEMIA SPECIAL vs GS VEDANO

GIOCARE CON AMICI ...NON HA PREZZO

Sabato 5 Dicembre amichevole con i campionissimi del GS Vedano , una partita tra amici che ha permesso ad entrambe le realtà di poter mettere in pratica quanto sviluppato in allenamento . Il risultato , 4 a 2 , ha sorriso ai padroni di casa nonostante l'ottima prova dei brianzoli. Sblocca subito il risultato con un gran gol all'incrocio Cristian mettendo la gara in discesa , poi ci pensa Gabriele a mettere al sicuro il risultato con una gran doppietta prima della parziale rimonta del GS  resa però inutile dal gol nel finale della rientrante Marita . Ottime  comunque le prestazioni di tutti i partecipanti , in un clima di divertimento e gioia di stare insieme semplicemente tirando un calcio ad un pallone....o forse qualcosa in più ...un calcio all' indifferenza e al pregiudizio di chi considera questi meravigliosi atleti solo dei diversamente abili.










lunedì 23 novembre 2015

LO SPORT CHE EMOZIONA ANCORA


QUANDO LO SPORT DONA MOMENTI INDIMENTICABILI
 


Domenica 22 Novembre , palestra Walter Tobagi di Lainate , ultima partita della quarta giornata del Campionato Fifs Open tra le compagini dell’ Accademia Milano e della ASD Tremolada . A scendere in campo molti atleti “speciali” che chi non li conosce veramente li definisce solo col termine diversamente abili. Tra essi con la maglia numero 11 a righe verticali bianche e blu il centroavanti della squadra milanese con problemi anche motori aiutato nei movimenti da una atleta amico. Forse avrà toccato la palla solo sei o sette volte, forse non avrà eseguito passaggi filtranti o tiri folgoranti , ma la voglia e soprattutto la gioia che gli si leggeva sul volto non avevano pari. Negli spogliatoi al termine dell’incontro nonostante il pesante passivo di tre a zero nessuno degli atleti dell’Accademia manifestava rabbia perché consapevole di aver dato e avere ricevuto la possibilità di potere esprimere tutto il proprio potenziale . Terminata la doccia la mamma del “bomber” dell’ Accademia Milano, che sugli spalti aveva sostenuto il proprio ragazzo per tutto l’ incontro , correva negli spogliatoi per abbracciare il suo giovane campione . Come poter scordare quelle mani reciprocamente protese , quegli occhi lucidi e quei sorrisi immensi. Da una parte la gioia della madre contenta del fatto che il proprio figlio abbia potuto indossare una maglia , giocare una partita , vivere quelle emozioni che per molti sono scontate e dall’ altra parte l’entusiasmo del giovane atleta felice di aver vissuto una giornata degna di essere ricordata . Spente le luci , raccolti giubbotti e borse , la mamma del giovane campione milanese mi correva incontro per invitarmi alla festa del proprio ragazzo che tra l’altro oggi compiva gli anni . Anche se sembrava un gesto sgarbato ho dovuto declinare l’invito perché senza dubbio sarei stato vittima della commozione rischiando di intaccare un momento solo di allegria per tutti i partecipanti in una giornata dove ho riscoperto il vero valore di una sport diverso, uno sport che può solo donare momenti indimenticabili a chi lo pratica e soprattutto a chi ha la fortuna di viverlo. Grazie mille giovane campione che devi lottare quotidianamente sul campo di calcio come nella vita , grazie mille genitore “eroe” nelle tue sfide quotidiane contro indifferenza e pregiudizio , infinitamente grazie per avermi nuovamente fatto capire che la vera bellezza sta nelle piccole cose fatte da persone veramente grandi e ritenute diverse perché forse migliori.

lunedì 9 novembre 2015

SECONDA GIORNATA OPEN E AMICHEVOLE CON CASCINA BIBLIOTECA


ACCADEMIA SPECIAL VITTUONE : GOL E EMOZIONI

 
Week end ricco di gol ed emozioni per la compagine special dell’Accademia Calcio Vittuone iniziato Sabato mattina in quel di Lainate per la terza giornata del campionato Fifs Open e terminato domenica pomeriggio al “Pertini” con una partita dimostrativa prima del big match del campionato di eccellenza tra i padroni di casa e il Varese. Sabato ottima prova dei leoni biancoverdi che hanno sconfitto per 6 reti a 1 una Polisportiva Milanese comunque mai doma e decisamente sfortunata sotto rete. Un passivo forse troppo pesante per gli amici milanesi frutto soprattutto della vena realizzativa degli avanti vittuonesi ,per l’occasione cecchini implacabili . Domenica pomeriggio nel pre partita dell’ attesissimo incontro che vedeva confrontarsi i padroni di  casa dell’ Accademia Calcio Vittuone e la storica società Varese ( nobile decaduta del calcio nazionale con ben sette stagioni in serie A ) ,con le tribune del Pertini gremite in ogni ordine di posto e sotto un sole decisamente primaverile , è andata in scena una partita dimostrativa di calcio integrato tra la compagine special locale e quella di Cascina Biblioteca  con in campo atleti diversamente abili e normodotati in un connubio di sport e amicizia. Incontro terminato con il punteggio di 3 a 1 ma soprattutto applauditissimo e molto apprezzato da tutto lo stadio, sintomo che l’ interesse per uno sport per tutti indipendentemente dalle capacità fisiche e intellettive è ancora vivo.