martedì 26 maggio 2015

TORNEO FIFS OPEN A BRESSO

SPORT E SORRISI A BRESSO
Un calcio diverso può esistere e la dimostrazione è il torneo che si è svolto presso l’Oratorio San Giuseppe di Bresso Domenica 24 Maggio . Cornice ideale per una manifestazione che ha visto scendere in campo 15 società per un totale di circa 140 atleti diversamente abili provenienti dalla Lombardia e dal Piemonte. Eccesso di  agonismo , rabbia , rancori , voglia di vincere a tutti i costi e con ogni mezzo hanno lasciato spazio a una sana competizione sportiva condita da sorrisi , abbracci e voglia di divertirsi e stare insieme semplicemente giocando a calcio . O forse non solo semplicemente considerando che dietro ai numerosi gesti di sincero fair play si celava una visione forse utopistica dello sport , ma certo accattivante . Uno sport per tutti indipendentemente dalle qualità fisiche e mentali , uno sport educativo rivolto oltre che alla crescita tecnica e atletica anche e soprattutto a quella caratteriale dei protagonisti , uno sport in cui i valori di aggregazione e unione oltre ogni diversità prevalgono sulla spasmodica ricerca di una vittoria o di un trofeo . Per cui applausi per i tanti bei gol visti , per i dribbling ubriacanti o le incredibili parate , ma ovazioni per le mani tese ad aiutare l’ avversario a rialzarsi , per il rispetto e l’ amicizia dentro e fuori il terreno di gioco tra tutti gli atleti indipendentemente dal colore della maglia e dalla società di appartenenza o dal fatto che magari si incontravano per la prima volta o meno. Scesi in campo con il sorriso , dopo circa 4 ore di gioco intenso cercando di dare il proprio valido contributo , sono tornati tutti a casa con il sorriso scolpito sul volto indipendentemente dai gol segnati o subiti o dalla posizione in classifica . Ogni manifestazione , un momento di gioia , ogni giorno una sfida da affrontare con grinta e caparbietà ma soprattutto con il sorriso , consapevoli che uno sport così può esistere e stando a quanto visto a Bresso , forse non è solo utopia. Grazie di cuore quindi all’ organizzatore , Giuseppe Loglisci della Fifs Open , alla banda , al ex giocatore dell’ Inter Nazzareno Cannuti  , all’ Oratorio di Bresso , a tutte le società sportive , ma un grazie speciali ai fantastici atleti che ancora oggi tengono viva in noi l’ illusione che un calcio diverso , uno sport diverso , è possibile.
 






 

ACCADEMIA SPECIAL VILLA CORTESE vs PAD

TEST MATCH A SACCONAGO
 
Sabato mattina tre nostri atleti insieme agli amici del Villa Cortese Special hanno affrontato a Sacconago in un impegnativo test match i campioni regionali del Pad di Busto Arsizio . Nonostante il pesante passivo di 6 reti a 2 gli atleti della rappresentativa del Villa Cortese e del Vittuone hanno ben retto un livello decisamente alto confrontandosi con atleti tecnicamente e atleticamente ben preparati.








 

lunedì 18 maggio 2015

MEMORIAL MANDATO


TERZA EDIZIONE TROFEO MANDATO
 
A volte la partecipazione ad una manifestazione è legata alla ricerca di una coppa da esporre in bacheca o comunque di una buona prestazione sportiva , in questo caso l’ importante era esserci ed onorare un torneo organizzato in memoria di un atleta della locale società sportiva prematuramente scomparso . Per la cronaca il trofeo prevedeva la partecipazione di quattro compagini : ASD Ticino Cuggiono , Pad Busto Arsizio , Olr Lainate e Accademia Special Vittuone . Come da ordine di elenco sopra citato si sono svolte le semifinali con vittorie rispettivamente del Pad sui padroni di casa e dell’ Accademia Special sui cugini dell’ Olr per 3 reti a 1 . Finalissima al cardiopalmo con i tempi regolamentari che si concludevano con il tabellone che segnava uno scoppiettante 3 a 3 . Tutto quindi era affidato alla lotteria dei rigori dove ad avere la meglio sono stati i leoni biancoverdi di Vittuone per 5 a 4 . Molto positivo , e un segnale importante della bontà del percorso sino ad ora fatto , è stato vedere la gioia di tutta la squadra per il gol tanto atteso del “cucciolo” Andrea.


 

 

lunedì 11 maggio 2015

TRIPLETE BIANCOVERDE


“TRIPLETE” BIANCOVERDE
L’ Accademia Special Vittuone nel suo primo anno di attività eguaglia la storica impresa della grande Inter di Josè Mourihno conquistando tre trofei in altrettante prestigiose manifestazioni. Per molti non saranno certe minimamente equiparabili alla Champions , al Campionato e alla Coppa Italia , ma la conquista della Coppa Italia FISDIR ad Aprile in quel di Lazzate , il trionfo nella Coppa FIFS-FISDIR a Lainate e la Medaglia d’Oro ai Giochi Regionali Special Olympics che si sono svolti questo fine settimana a Vigevano , per i meravigliosi atleti “speciali” dell’ Accademia Vittuone e per tutte quelle persone , genitori - tecnici - volontari che hanno la fortuna di seguire questi ragazzi , sono le ciliegine sulla torta di una stagione indimenticabile dove il solo “esserci” sembrava un traguardo difficile da raggiungere. Per quanto concerne l’impresa sportiva e non solo di Vigevano , dopo la cerimonia di apertura di Venerdì sera nella splendida cornice di Piazza Ducale parzialmente rovinata da un breve acquazzone , Venerdì dedicato alle partite presso il Centro Sportivo “il Cavallino” sotto un sole quasi estivo. I leoni biancoverdi sono stati inseriti in un girone all’ italiana con gli amici dell’ Arcobaleno Monza , dei Superhabily di Abbiategrasso e con una nuova compagine , l’ITPSIA Brescia . Nel primo incontro netta vittoria per 3 a 0 sui monzesi grazie ad un primo tempo all’arrembaggio e ad una ripresa di pura sofferenza dove la difesa vittuonese è stata letteralmente presa d’ assedio dall’ Arcobaleno senza però subire reti. Nel pomeriggio di Sabato l’impegno più ostico sulla carta , con gli amici dell’ ITPSIA di Brescia dove , a differenza del primo incontro , i leoni biancoverdi sottotono nel primo tempo hanno accelerato nella ripresa trafiggendo la porta bresciana in ben quattro occasioni. Domenica mattina l’incontro decisivo con i caparbi amici dei Superhabily di Abbiategrasso  consapevoli del fatto che per conquistare il gradino più alto del podio senza andare allo spareggio , serviva una vittoria. Partita equilibrata nel primo tempo ma condizionata dal maggior tasso tecnico dei fantasisti biancoverdi che permettevano all’ Accademia Vittuone di portarsi sul 2 a 0 . Ripresa caratterizzata dal tentativo della squadra abbiatense di riportarsi in partita e da quello del Vittuone di chiudere l’incontro con veloci ripartenze : situazioni che hanno fruttato una rete per parte e sancito il risultato finale di 3 a 1 . Una ennesima coppa da mettere nella bacheca societaria che magari in breve tempo sarà coperta da polvere perché i veri trofei sono i sorrisi , gli abbracci e i momenti di vero sport vissuti con amici , rivali solo sul campo , in questo cammino in cui non ci saranno mai sconfitti , ma tutti vincitori indipendentemente dalla classifica finale .





 






 
 

lunedì 4 maggio 2015

COPPA FIFS-FISDIR


L’ACCADEMIA SPECIAL CONQUISTA LA COPPA FIFS-FISDIR

 
Dopo l’inaspettato quanto meritato trionfo alla Coppa Italia FISDIR a metà Aprile , l’ Accademia Special Vittuone concede un sorprendente bis conquistando Sabato 2 Maggio in quel di Lainate la coppa FIFS-FISDIR che prevede la partecipazione di alcune delle più blasone realtà di entrambe le federazioni . Partita come outsider la compagini vittuonese affrontava questo impegno con la serenità di chi considerava la sola partecipazione alla manifestazione un successo . Le semifinali prevedevano il derby tra le compagini lainatesi dell’ Olr e del Giardino Danzante e la sfida inedita tra la Ticinia Novara e l’ Accademia Special . Netta vittoria per 5 reti a 1 dei leoni biancoverdi sugli amici piemontesi che proiettava la giovane realtà di Vittuone in finale con l’ Olr Lainate compagine gemellata da un rapporto di amicizia e collaborazione. Nella finale nonostante l’ottima prestazione dei mai domi  canarini di Lainate ad avere la meglio è stata l’ Accademia Vittuone con il risultato finale di 3 reti a 1 . Doveroso spazio alla festa per questo ennesimo inaspettato trionfo in questo primo anno di attività , ma sguardo sempre puntato verso quelli che sono gli obbiettivi principe di questa realtà : garantire al maggior numero di atleti “speciali” la possibilità di praticare attività sportiva come , e magari insieme , ai propri coetanei . A tal proposito , la soddisfazione maggiore della dirigenza biancoverde è stata vedere scendere in campo i due nuovi atleti Andrea e Davide a cui vanno i più sinceri auguri di poter trovare in questa realtà la possibilità di poter esprimere tutte le proprie doti sportive e non solo.