martedì 26 maggio 2015

TORNEO FIFS OPEN A BRESSO

SPORT E SORRISI A BRESSO
Un calcio diverso può esistere e la dimostrazione è il torneo che si è svolto presso l’Oratorio San Giuseppe di Bresso Domenica 24 Maggio . Cornice ideale per una manifestazione che ha visto scendere in campo 15 società per un totale di circa 140 atleti diversamente abili provenienti dalla Lombardia e dal Piemonte. Eccesso di  agonismo , rabbia , rancori , voglia di vincere a tutti i costi e con ogni mezzo hanno lasciato spazio a una sana competizione sportiva condita da sorrisi , abbracci e voglia di divertirsi e stare insieme semplicemente giocando a calcio . O forse non solo semplicemente considerando che dietro ai numerosi gesti di sincero fair play si celava una visione forse utopistica dello sport , ma certo accattivante . Uno sport per tutti indipendentemente dalle qualità fisiche e mentali , uno sport educativo rivolto oltre che alla crescita tecnica e atletica anche e soprattutto a quella caratteriale dei protagonisti , uno sport in cui i valori di aggregazione e unione oltre ogni diversità prevalgono sulla spasmodica ricerca di una vittoria o di un trofeo . Per cui applausi per i tanti bei gol visti , per i dribbling ubriacanti o le incredibili parate , ma ovazioni per le mani tese ad aiutare l’ avversario a rialzarsi , per il rispetto e l’ amicizia dentro e fuori il terreno di gioco tra tutti gli atleti indipendentemente dal colore della maglia e dalla società di appartenenza o dal fatto che magari si incontravano per la prima volta o meno. Scesi in campo con il sorriso , dopo circa 4 ore di gioco intenso cercando di dare il proprio valido contributo , sono tornati tutti a casa con il sorriso scolpito sul volto indipendentemente dai gol segnati o subiti o dalla posizione in classifica . Ogni manifestazione , un momento di gioia , ogni giorno una sfida da affrontare con grinta e caparbietà ma soprattutto con il sorriso , consapevoli che uno sport così può esistere e stando a quanto visto a Bresso , forse non è solo utopia. Grazie di cuore quindi all’ organizzatore , Giuseppe Loglisci della Fifs Open , alla banda , al ex giocatore dell’ Inter Nazzareno Cannuti  , all’ Oratorio di Bresso , a tutte le società sportive , ma un grazie speciali ai fantastici atleti che ancora oggi tengono viva in noi l’ illusione che un calcio diverso , uno sport diverso , è possibile.
 






 

Nessun commento:

Posta un commento