lunedì 11 maggio 2015

TRIPLETE BIANCOVERDE


“TRIPLETE” BIANCOVERDE
L’ Accademia Special Vittuone nel suo primo anno di attività eguaglia la storica impresa della grande Inter di Josè Mourihno conquistando tre trofei in altrettante prestigiose manifestazioni. Per molti non saranno certe minimamente equiparabili alla Champions , al Campionato e alla Coppa Italia , ma la conquista della Coppa Italia FISDIR ad Aprile in quel di Lazzate , il trionfo nella Coppa FIFS-FISDIR a Lainate e la Medaglia d’Oro ai Giochi Regionali Special Olympics che si sono svolti questo fine settimana a Vigevano , per i meravigliosi atleti “speciali” dell’ Accademia Vittuone e per tutte quelle persone , genitori - tecnici - volontari che hanno la fortuna di seguire questi ragazzi , sono le ciliegine sulla torta di una stagione indimenticabile dove il solo “esserci” sembrava un traguardo difficile da raggiungere. Per quanto concerne l’impresa sportiva e non solo di Vigevano , dopo la cerimonia di apertura di Venerdì sera nella splendida cornice di Piazza Ducale parzialmente rovinata da un breve acquazzone , Venerdì dedicato alle partite presso il Centro Sportivo “il Cavallino” sotto un sole quasi estivo. I leoni biancoverdi sono stati inseriti in un girone all’ italiana con gli amici dell’ Arcobaleno Monza , dei Superhabily di Abbiategrasso e con una nuova compagine , l’ITPSIA Brescia . Nel primo incontro netta vittoria per 3 a 0 sui monzesi grazie ad un primo tempo all’arrembaggio e ad una ripresa di pura sofferenza dove la difesa vittuonese è stata letteralmente presa d’ assedio dall’ Arcobaleno senza però subire reti. Nel pomeriggio di Sabato l’impegno più ostico sulla carta , con gli amici dell’ ITPSIA di Brescia dove , a differenza del primo incontro , i leoni biancoverdi sottotono nel primo tempo hanno accelerato nella ripresa trafiggendo la porta bresciana in ben quattro occasioni. Domenica mattina l’incontro decisivo con i caparbi amici dei Superhabily di Abbiategrasso  consapevoli del fatto che per conquistare il gradino più alto del podio senza andare allo spareggio , serviva una vittoria. Partita equilibrata nel primo tempo ma condizionata dal maggior tasso tecnico dei fantasisti biancoverdi che permettevano all’ Accademia Vittuone di portarsi sul 2 a 0 . Ripresa caratterizzata dal tentativo della squadra abbiatense di riportarsi in partita e da quello del Vittuone di chiudere l’incontro con veloci ripartenze : situazioni che hanno fruttato una rete per parte e sancito il risultato finale di 3 a 1 . Una ennesima coppa da mettere nella bacheca societaria che magari in breve tempo sarà coperta da polvere perché i veri trofei sono i sorrisi , gli abbracci e i momenti di vero sport vissuti con amici , rivali solo sul campo , in questo cammino in cui non ci saranno mai sconfitti , ma tutti vincitori indipendentemente dalla classifica finale .





 






 
 

Nessun commento:

Posta un commento