lunedì 21 settembre 2015

TORNEO ASD VILLA CORTESE


ACCADEMIA SPECIAL CORSARA A VILLA CORTESE

Nel prestigioso torneo disputato questo Sabato presso il centro sportivo di Villa Cortese e organizzato ottimamente dagli amici dell’Asd Villa Cortese , i leoni biancoverdi sono stati protagonisti di straordinarie prestazioni in entrambi i livelli contro avversari di tutto rispetto . Nella seconda divisione dopo una emozionante semifinale vinta per 2 reti ad 1 contro i tenaci avversari dell’Orl Lainate grazie ai gol del “cucciolo” Riccardo e dell’opportunista Andrea Z. , finale decisa da un cambio tattico con l’inserimento in porta di uno stanchissimo e applauditissimo Marco Kakà e lo spostamento in attacco del fino a quel momento inoperoso Cristian . E così il fato ha deciso che a pochi minuti dal triplice fischio, Cristian trasformava da vero rapinatore d’area un assist di Davide dopo un bella azione manovrata dal regista William e Marco pochi secondi dopo era artefice di una incredibile parata che salvava il risultato e permetteva alla squadra di conquistare il gradino più alto del podio. Nella prima divisione invece dopo una combattuta semifinale contro gli amici del Bresso vinta per 4 a 1 e decisa dai gol dell’ incontenibile Ivan e del caparbio Stefano supportati dal ottimo Maurizio ,muro invalicabile di difesa , finale contro i padroni di casa del Villa Cortese Special decisamente sconsigliata ai cardiopatici . Dopo un pirotecnico primo tempo terminato sul 2 a 2 con le reti dei “soliti noti” Ivan e Stefano , il destino sembrava voltare le spalle ai leoni di Vittuone con l’infortunio del fantasista Ivan . Invece la difesa reggeva bene all’ assedio dei gialli di Villa Cortese e sempre a pochi minuti dallo scadere grazie ad un missile su punizione di Andrea M. l’ Accademia si aggiudica l’ incontro e il torneo anche in questa divisione. Premiazione e pranzo tutti insieme il degno finale di una giornata da ricordare e condivisa con amici e non certo rivali , una giornata non fine a se stessa ma che senza dubbio avrà permesso alla giovane compagine di Vittuone di scalare un altro gradino del percorso sportivo e soprattutto “umano” intrapreso solo un anno fa .









 

Nessun commento:

Posta un commento