lunedì 26 settembre 2016

TORNEO OPEN SESTO SAN GIOVANNI


AC OSSONA SPECIAL PROTAGONISTA A SESTO SAN GIOVANNI.
 

Se per molte società il prestigio si identifica con bacheche ricche di medaglie e trofei , per l’Ac Ossona Special il successo più ambito è veder nascere nuove realtà di sport e integrazione dove atleti con disabilità e non possano condividere momenti indimenticabili in un cammino insieme utile per tutti . E così con il mini torneo organizzato dal referente calcio Open Fisdir Giuseppe Loglisci , anteprima della partita di serie D tra i padroni di casa della Pro Sesto e la Varesina  disputato sul prestigioso manto erboso dello stadio Breda di Sesto San Giovanni , si apre ufficialmente la stagione sportiva della scuola calcio per atleti diversamente abili della Pro Sesto , un progetto simile a quello della società ossonese . Ottimo il bilancio di questa seconda uscita dell’Ossona Special che torna a casa con tre vittorie in altrettanti incontri ( la senior 4 a 1 e 1 a 0 rispettivamente con Bresso e Torino e la juniores 2 a 0 con il Vedano ) ma soprattutto con la convinzione della bontà del percorso intrapreso , un cammino non fine a se stesso ma che sia da stimolo affinché il maggior numero di atleti diversamente abili possa praticare sport come , e magari con , i propri coetanei. Martedì sotto la supervisione di Mister Mario Mereghetti ( nello staff di Marcello Lippi nella nazionale campione del mondo nel 2006 ) riprenderanno le sedute di allenamento dove l’Ac Ossona darà il benvenuto a due nuovi e giovanissimi atleti ma anche a nuovi tecnici e atleti partners che si vogliono avvicinare a questo modo di vedere e soprattutto interpretare lo sport.

lunedì 12 settembre 2016

FESTA DELLO SPORT DI CAVENAGO

AC OSSONA SPECIAL ALLA FESTA DELLO SPORT DI CAVENAGO



 

Centro Commerciale di Vittuone , due giovani ragazzi  , uno fisicamente ben dotato e l’altro con alcuni problemi ,stanno provando delle scarpe da calcio . “Giochi anche tu a calcio” chiese il primo , “si , gioco anch’io , sono dell’ Ac Ossona” , rispose il secondo. “Grande ,anch’ io sono dell’ Ac Ossona , gioco nella juniores e tu ?” , “io gioco nella Special” . “Fantastico , posso venire a vederti , magari possiamo allenarci e giocare insieme” , “magari possiamo diventare buoni amici” , “io ti insegno alcuni gesti tecnici e tu mi insegni ad affrontare i problemi della vita con grinta e caparbietà ma sempre con il sorriso sul viso”. In questo breve racconto si racchiude il progetto Ac Ossona Special , non una realtà assestante , ma un gruppo di atleti “speciali” inserito all’interno della società Ac Ossona 1968 con a disposizione tutto il materiale tecnico e umano come tutte le altre rappresentative . Un progetto di sport e integrazione , a cui ad oggi hanno aderito ben 20 atleti “speciali” ( di cui molti in età scolare ) e numerosi atleti normodotati , non fine a se stesso ma rivolto a diffondere sul territorio e non solo il principio di uno sport veramente per tutti, filtrato da ogni eccesso di agonismo e ricerca della vittoria e della prestazione ad ogni costo e con ogni mezzo . Dopo le due sedute di allenamento di settimana scorsa, Sabato prima uscita stagionale dell’Ac Ossona Special in quel di Cavenago dove in occasione della Festa dello Sport ha disputato due incontri amichevoli con gli amici di C.B. Segrate riportando due prestigiose vittorie : 4 a 3 l’under14 e 6 a 3 la prima divisione. 40 gambe che correranno per raggiungere il prestigioso traguardo della vera integrazione ed inclusione sociale grazie ad un grande cuore : quello dell’ Ac Ossona.





martedì 6 settembre 2016

AC OSSONA SPECIAL















Ciao ...
Ciao
Io gioco a calcio...
anche io gioco a calcio
  

Io gioco nell' AC Ossona ....
veramente? anche io gioco nell' Ossona.



Io gioco nella Special e tu ?
io nella juniores.














Che bello magari vengo a vederti ...
Certo , e magari ci possiamo allenare insieme.


















Magari possiamo anche giocare insieme ....
Spettacolo !!!! Possiamo diventare anche amici .