lunedì 6 marzo 2017

QUARTA GIORNATA TORNEO FIGC

"CLAMOROSO AL CIBALI"



“Clamoroso al Cibali” è una celebre locuzione attribuita allo storico radiocronista Sandro Ciotti coniata Domenica 4 Giugno 1961 in occasione della vittoria per 2 a 0 del Catania sulla formazione dell’Inter guidata da Helenio Herrera e in lotta per lo scudetto con la Juventus . Medesima espressione può essere utilizzata per descrivere l’impresa dell’AC Ossona Fiorentina nel campionato Quarta Categoria contro gli amici dello Sporting4E Inter , formazione candidata al successo finale . Come il Catania anche l’AC Ossona era consapevole di dover affrontare una compagine tecnicamente superiore , ma come la squadra catanese ha messo in campo cuore e grinta per ovviare alle carenze , nei pronostici, evidenti. Ma dopo un primo tempo di puro contenimento e chiuso a reti inviolate , nella ripresa la paura di subire una sonora sconfitta è stata sostituita dalla giusta consapevolezza dei propri mezzi . Minuto dopo minuto la squadra viola ha preso campo , alzando il baricentro di gioco e trovando prima il gol del vantaggio con una bella ripartenza e poi sfiorando il raddoppio con una azione corale vanificata solo da un miracolo del portiere neroazzurro . A metà ripresa sugli sviluppi di un calcio di punizione dal limite , una sfortunata autorete portava il risultato in parità garantendo ai numerosi spettatori presenti un finale al cardiopalma . I milanesi infatti prendevano d’assedio l’area dell’ Ac Ossona alla ricerca di quel gol che gli permettesse di rimanere in scia alla Briantea/ Milan , capolista indiscussa di questo torneo . Ma ogni tentativo veniva vanificato dal fortino eretto dai giocatori gigliati e il triplice fischio finale era accolto con giubilo dalla tifoseria viola . I complimenti dello staff tecnico avversario e gli applausi dei supporters dello Sporting4e sancivano quella che è stata una vera e propria impresa sportiva per i leoni dell’ AC Ossona . Nella Quinta categoria , torneo promozionale aperto ad atleti con qualità tecniche e atletiche inferiori ma con la medesima voglia di gridare al cielo “ io voglio giocare a calcio” il pronostico è stato pienamente confermato con una netta vittoria per 4 a 1 dello Sporting sulla giovane compagine ossonese . Ottimo primo tempo chiuso sul due a uno , dove allo strapotere fisico dei giocatori in maglia neroazzurra si contrapponeva la grinta dei promettenti giocatori della cantera Viola . Inizio ripresa equilibrato dove addirittura era la squadra dell’ Ac Ossona ha sfiorare il pareggio , ma poi con il passare dei minuti la maggiore esperienza dello Sporting e il netto divario fisico facevano da padrone consentendo ai neroazzurri di arrotondare il risultato grazie ad altre due marcature . La crescita costante , sportiva e non solo , di questi giovani atleti che in questo campionato si devono confrontare con rivali di età e spessore atletico superiore era l’obbiettivo principe dello staff tecnico dell’ AC Ossona , i risultati sul campo arriveranno , la vittoria contro il pregiudizio di chi considera questi ragazzi non dei veri atleti , è già stata conseguita.


Nessun commento:

Posta un commento