martedì 19 giugno 2018

UN SECONDO POSTO DA FAVOLA


UN SECONDO POSTO DA FAVOLA


Se la scorsa stagione l’iscrizione al prestigioso Campionato promozionale di calcio a 7 denominato Sesta Categoria Figc – Csi e concluso con un buon sesto posto , era apparsa un azzardo in considerazione della giovane età della maggior parte dei giocatori in rosa dell’ Ossona Special ( adottata in questo avvincente percorso dalla società di serie A , ACF Fiorentina ) , la medaglia d’argento conquistata e il relativo accesso alla categoria superiore si possono considerare una vera e propria impresa sportiva frutto sia di impegno e caparbietà , ma anche di tanta voglia di divertirsi confrontandosi con amici provenienti da tutta la Lombardia . Il calendario prevedeva un avvio in decisa salita con amici-avversari le due squadre milanesi di Inter e Milan for Special . Già nella prima partita però i viola ossonesi accantonavano paure e incertezze , dando vita ad una prestazione di assoluto rispetto . In vantaggio sino a pochi secondi dalla sirena , erano costretti al pareggio (1 a 1) dalla maggiore esperienza dei campioni nerazzurri . Indimenticabile la seconda partita che vedeva i giovani giocatori dell’ Ossona confrontarsi con i campioni in carica del Milan f.s. . Dopo aver subito per tutta la partita l’assedio rossonero alla ricerca del vantaggio , questa volta la zona Cesarini ha sorriso ai viola grazie ad un rapido contropiede che portava il bomber Jacopo ( già in gol nella primo match ) a segnare una rete che rimarrà indelebile per tutti i fortunati spettatori di un incontro da “clamoroso al Cibali”. Le sofferte vittorie per 3 a 1 , 4 a 3 e 5 a 1 rispettivamente nel derby con la Fiorentina B ( classificatasi al settimo posto ) e con gli amici del Sassuolo f.s. e del Genoa f.s. , faceva da preludio al big match con la capolista Spal f.s.. Buttare il cuore  oltre l’ostacolo in questa circostanza non è servito alla compagine viola , che usciva sconfitta per 5 reti a 3 nonostante una partita da 10 in pagella per l’impegno profuso . Ora per raggiungere l’inaspettato , ad inizio stagione , obbiettivo del podio servivano due vere e proprie imprese sportive visto che il calendario opponeva ai giovani gigliati le corazzate di Renate fs e Olr Lainate , da un punto di vista fisico e tecnico nettamente superiori . Inoltre ,come si suol dire , la fortuna è cieca ma la sfortuna ci vede bene , così una lunga serie di defezioni per malattia costringeva l’Ossona a scendere in campo negli ultimi due incontri con soli cinque atleti . Non ci sono aggettivi per descrivere la vittoria in rimonta per 2 reti a 1 sul Renate f.s. e il pareggio 2 a 2 con i canarini del Lainate in due partite dove la doppia inferiorità numerica veniva compensata da grinta e voglia di onorare la prestigiosa maglia indossata . E così al termine del campionato , alle spalle della favoritissima Spal fs , ecco la sorpresa Fiorentina fs , una squadra che ha stupito  per l’impegno e il fair play dimostrato fuori e dentro il terreno di gioco in una competizione dove tutti gli atleti che vi hanno partecipato sono meritevoli di lode indipendentemente dalla società di appartenenza e dalla posizione in classifica.

lunedì 11 giugno 2018

ULTIMA GIORNATA TORNEO SESTA CATEGORIA


OSSONA SPECIAL : CONCLUSO IL CAMPIONATO DI SESTA CATEGORIA

Domenica 10 Giugno presso il Centro Sportivo Bettinelli di Milano le due compagini dell’Ossona Special , adottate dalla Acf Fiorentina , hanno concluso il campionato Sesta Categoria , torneo Figc – Csi aperto alla disabilità intellettiva e sostenuto dalle maggiori istituzioni calcistiche italiane . Indipendentemente dai piazzamenti in classifica che verranno determinati dai risultati dell’ultima giornata in programma Sabato prossimo a Ponte Lambro con le squadre ossonesi spettatrici interessate , buone le prestazioni di entrambe le squadre per tutta la stagione , sia a livello sportivo , sia soprattutto per quanto concerne il comportamento fuori e dentro il terreno di gioco caratterizzato dal massimo rispetto dell’ amico avversario e dalla volontà di creare un percorso comune di crescita a prescindere dalla società di appartenenza e da ogni eccesso di agonismo e ricerca spasmodica del risultato ad ogni costo e con ogni mezzo. Considerare l’avversario come un amico con cui confrontarsi e non come un nemico da sconfiggere ad ogni costo trasformando così ogni giornata in un momento di festa indipendentemente dai numeri indicati sul tabellino del direttore di gara , sono stati i traguardi più ambiti raggiunti insieme ad una progressiva crescita personale e del gruppo . Per quanto concerne invece la squadra iscritta nel campionato di Quarta Categoria , nella giornata finale a Ponte Lambro in programma Sabato 16 Giugno , doppio impegno con il Monza FS e il Venezia FS a cui seguiranno le premiazioni di una manifestazione che ha visto protagonisti centinaia di atleti speciali con la voglia di gridare al cielo “ io voglio giocare a calcio”.