venerdì 18 gennaio 2019

GIOCHI NAZIONALI INVERNALI SPECIAL OLYMPICS ITALIA

UNA BARDONECCHIA MOLTO SPECIAL







Dal 14 al 19 Gennaio 2019 Bardonecchia è stata la fortunata sede dei trentesimi Giochi Nazionali Invernali Special Olympics Italia che hanno registrato la partecipazione record di ben 500 atleti provenienti da tutto lo stivale . Tra questi gli atleti ossonesi Cristian Spinelli e Davide Janni più volte medaglie d’oro nelle scorse edizioni nelle brevi distanze dei 25 e 50 metri , disciplina racchette da neve . In considerazione del prestigioso curriculum di Spinelli e Davide e alla ricerca di nuove motivazioni e stimoli in questo avvincente cammino di crescita sportiva e non solo , quest’anno lo staff tecnico ha deciso di iscrivere gli atleti in forze all’ Ac Ossona Special e aggregati per l’occasione al Team dei Quadrifogli di Vigevano nelle lunghe distanze rispettivamente dei 100 e 200 metri , oltre che nella staffetta 4x100 .In pochi scommettevano su un piazzamento di Spinelli e Davide nonostante i duri allenamenti dei mesi precedenti : l’ inesperienza sulle lunghe distanze e la relativa gestione della corsa non facevano presagire imprese sportive come le scorse stagioni . Invece , come da slogan ormai consolidato , Cristian Spinelli e Davide Janni sorprendono sempre . Spinelli straordinario nella finale dei 100 metri dove con un sprint degno del miglior Usain Bolt ha conquistato una inaspettata quanto meritata medaglia d’oro , senza aggettivi l’impresa sui 200 metri dove invece è riuscito a gestire il vantaggio maturato nei primi metri e guadagnare nuovamente il gradino più alto del podio . Sfiorata invece l’impresa nell’ultima gara dei giochi , la staffetta 4 x 100 dove Cristian e i suoi compagni del Team I Quadrifogli di Vigevano salivano sul podio mostrando con orgoglio la medaglia d’argento conquistata .Ottime anche le prestazioni di Janni che inserito nella batteria più ostica conquistava un meritato Argento nei 100 metri e un sudatissimo bronzo nei 200 metri . Vedere i rappresentanti delle istituzioni locali , la gente comune e soprattutto gli studenti delle scuole riversarsi in massa a bordo pista per tifare gli atleti indipendentemente dalla regione di provenienza e dalla società di appartenenza , la medaglia più bella vinta in questi trentesimi Giochi . Grazie quindi a Cristian e Davide per ricordarci ogni volta la bellezza dello sport per tutti , indipendentemente dal sesso , dal colore della pelle e dalle abilità fisiche e intellettive.

 

lunedì 14 gennaio 2019

PARTECIPARE E' GIA' UN SUCCESSO


AC OSSONA , LA VITTORIA PIU’ BELLA ? : IL SOLO POTER PARTECIPARE



Sabato 12 Gennaio , nella splendida cornice del Centro Sportivo Bettinelli di Milano , in una soleggiata giornata di inizio anno dalle temperature miti più idonee ai mesi primaverili che invernali, si è svolta la Quarta Giornata del Torneo FIGC-CSI denominato Quarta Categoria e riservato ad atleti con disabilità intellettiva. Per le compagini di Quinta e Sesta divisione dell’ AC Ossona Fiorentina for Special il calendario riservava due avvincenti big match rispettivamente con gli amici del Sassuolo e del Milan for Special . Entrambe le rappresentative hanno avuto la meglio, solo nel punteggio , in due incontri caratterizzati da continui capovolgimenti di fronte e numerose occasioni da gol che senza dubbio sono state apprezzati dal buon pubblico presente . Vittoria di misura e in rimonta ( 2 a 1 ) per la Quinta Categoria dell’ Ac Ossona in una partita dove senza dubbio un pareggio sarebbe stato il risultato più giusto in considerazione dell’impegno profuso da entrambe le compagini e soprattutto del buon gioco di squadra espresso dai neroverdi .Più netta , ma solo nel “freddo” risultato segnato sul taccuino dell’arbitro , la vittoria dei leoni ossonesi in Sesta Categoria per 4 reti a 1 sui campioni del Milan for Special in una partita dall’iniziale pronostico scontato a favore dei milanesi (in considerazione del maggior tasso di esperienza e forza fisica) ma che , come lo scorso anno, ha fatto registrare un nuovo “clamoroso al Cibali” , o in questo caso “ clamoroso al Bettinelli” grazie soprattutto alla spensieratezza con cui sono scesi  in campo i giocatori gigliati consapevoli che qualunque risultato arrivasse il solo partecipare a questo campionato è già un successo. Ovviamente anche se elementi che hanno portato ulteriore gioia in casa Ossona , le vittorie sul campo sono obbiettivi di bassa priorità rispetto a ben altri traguardi quali la crescita personale e di gruppo nella consapevolezza di non essere più considerati atleti appartenenti ad uno sport minore . Un grosso in bocca al lupo per il proseguo della stagione agli amici-avversari del Sassuolo for Special e del Milan for Special e a tutte le compagini che hanno aderito a questa iniziativa che da tre anni sta donando momenti di sano sport a tantissimi veri atleti in tutta Italia.